Project Description

Progetto “Takim (Incontro)” (1993 e il 1997)
Il primo progetto internazionale del Ceses  è stato realizzato su richiesta del  Consiglio  d’Europa .
Aveva  come titolo  “ i bambini  del paese delle aquile “  e si tratta di bambini  dell’Albania . Il  Ceses lo chiamò  progetto “ Takim “   che vuole  dire “ INCONTRO”
Appena caduto  il dittatore  Enver Hoxha, il  Consiglio d’Europa  si assunse il compito di avviare il processo di democratizzazione  a partire  dalle scuole  albanesi . In questo contesto  il Ceses  venne incaricato di  partenariare  200 scuole albanesi della regione di  Valona e Saranda  con 200 scuole Italiane .Ceses assunse il compito ed operò per ben due anni con risorse proprie  per attivare tali gemellaggi , raggiungendo in  pieno  l’obbiettivo  che gli era stato  assegnato . Per questo  motivo  il Consiglio d’Europa  definì il Ceses  “ LEADER  DI PROGETTO “ Da  questo importante progetto, Ceses  segnò la sua qualificata presenza sul territorio ed ha continuato  con i progetti  che vengono riportati qui sotto.

Progetto “Ali scuola” (1998-2002)
Obiettivo: Formazione del personale docente  delle  200 scuole  gemellate di  Valona e Saranda   riguardo a tematiche quali pedagogia dell’intercultura,  pedagogia linguistica, democrazia  in linea con le  proposte   europee del Paese.

Progetto “Sole d’estate per i bambini di strada” (2005 e 2007)
Obiettivo: istituire scuole estive per i bambini di strada  di    Tirana  nelle località  di vacanza di  Palase (Dhermi) e a Pogradec.  Compito del  soggiorno estivo  è stato quello  di sottrarre i bambini  dalla strada  per   educarli    alla  successiva  successiva integrazione nell’ambiente scolastico.

“Festa d’Europa” (dal 2005-2008)
In questi  anni  è stato  indetto nelle scuole un concorso (letterario, grafico, musicale), su tematiche decise dall’UE, con la festa conclusiva il 9 maggio mediante pubblica manifestazione come già avveniva a Milano.

Progetto «Formare e creare una rete istituzionale per l’identificazione, l’accoglienza e l’integrazione durevole dei migranti di ritorno” (2006-2009)
Finanziatore principale: Unione Europea. Implementato in 8 distretti, con l’obiettivo del reinserimento sociale.Il progetto  ha raggiunto più di 250 albanesi rientrati fornendo loro  formazione e collocamento al lavoro . Il progetto  ha prodotto la pubblicazione di un volume indicante  tutti i centri di formazione professionale esistenti in Albania per permettere  ai successivi  rientrati di accedere al metodi indicato dal progetto ed arrivare alla ricollocazione  attiva nel  territorio .

Progetto “Quartiere dei bambini responsabili” (2008-09)
Obiettivo: richiamare l’attenzione dei ragazzi dei quartieri suburbani di Tirana sui diritti e doveri dei cittadini in occasione della festa dei bambini il 1 giugno.

Progetto “Rafforzare le conoscenze sul processo di integrazione europea nella società civile in Albania” (2007-08)
Finanziatore principale: Unione Europea. Obiettivo: formazione post-universitaria per insegnati “European trainers”, svoltosi in collaborazione con l’Università di Tirana e con la delegazione della Commissione Europea di Tirana, con organizzazione conclusiva della Festa d’Europa. IL progetto ha formato  più di 200  insegnati “ European trainers “   che  hanno portato nelle rispettive scuole le conoscenze e gli obbiettivi  dell’UE , promuovendo un cosciente accostamento dei  giovani  al processo di entrata dell’Albania  nell’ UE .